• Febbraio 11, 2019
  • by Admin
  • 106
  • 2

I semi di cannabis sono incredibilmente nutrienti.
Hanno il 30% di grassi, tra cui l’acido linoleico omega 6 e l’acido alfa linoleico omega 3. Apportano proteine di alta qualità (più dei semi di chia e di lino), e sono una grande fonte di minerali e vitamina E.

Riducono il rischio di problemi cardiaci (la prima causa di morte al mondo) perché contengono arginina, una sostanza dal potente effetto anti-infiammatorio.

semi canapa gimme five

Semi e olio sono utili per le infiammazioni della pelle: grazie agli omega 6 e 3, sono indicati in caso di eczema e pelle secca.

Sono una delle fonti di proteine vegetali più complete, considerati alla stregua delle proteine della carne di manzo e dell’agnello.

Alleviano i disturbi premestruali e quelli della menopausa come irritabilità e ritenzione idrica, grazie alla presenza di acido gamma-linoleico, un regolatore degli ormoni.

Quelli integrali aiutano la digestione perché sono ricchissimi di fibre e aiutano la transizione intestinale.

Di per sè il seme non contiene THC  nè CBD che vengono prodotti dal fiore Tuttavia qualora vengano utilizzati i semi non decorticati si possono riscontrare bassi livelli di entrambe le componenti e questo solo perché soprattutto nelle coltivazioni outdoor causa il movimento del vento la pianta sfrega i semi sulle foglie e di conseguenza spesso capita che rimanga della resina appiccicata alla copertura.

Le lavorazioni principali del seme sono tre l’olio il latte e la farina derivata  dalla lavorazione tutte possiedono proprietà benefiche per il nostro corpo.

2 Comments

    • fedestar
      Maggio 6, 2019 at 3:35 pm

      Grazie molte siamo contenti vi sia piaciuto 😉

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *